Inserisci quello che stai cercando, noi ti aiuteremo a trovarlo.

Reclami

Reclami, Ricorsi e Conciliazioni

La Bene Banca Credito Cooperativo di Bene Vagienna s.c., in conformità e coerenza con l’art. 2 dello Statuto Sociale, pone al centro della propria attività la relazione con i soci ed i clienti, prestando attenzione alle loro esigenze ed operando con la massima cura per assicurare la loro completa soddisfazione, rafforzare la fiducia nella correttezza del suo operato e preservare il suo buon nome.

 

Tale attenzione trova espressione sia nell’ideazione dei prodotti e dei servizi offerti alla clientela e nel miglioramento continuo della loro qualità e convenienza, sia assicurando un accurata analisi e valutazione dei reclami ricevuti.

Nell’operare è infatti sempre possibile che, nonostante l’impegno, le aspettative del socio o del cliente risultino disattese, generando negli stessi motivi di insoddisfazione. In questi casi, l’ascolto delle ragioni che hanno provocato il disagio e la ricerca della collaborazione di chi si lamenta di aver subito un inconveniente divengono essenziali per la sua individuazione e pronta rimozione.

 

La Banca, per garantire che la gestione dei reclami sia svolta con la necessaria attenzione, si è dotata di un’apposita procedura interna conforme alle indicazioni delle Autorità di vigilanza di settore nonché di un apposito Ufficio – indipendente dalle strutture commerciali – che consente di istruire gli stessi in maniera equa e di individuare ed attenuare gli eventuali conflitti di interesse che venissero ad emergere.

 

Tale Ufficio, denominato Ufficio Reclami, è dotato di adeguate risorse professionali e di strumenti idonei ad assicurare risposte sollecite ed esaustive.

 

La procedura di inoltro del reclamo è gratuita ed il reclamo, formalizzato in una lettera circostanziata o sull’apposito modulo (disponibile alla pagina della Trasparenza o reperibile anche presso le Filiali della Banca), può essere presentato consegnandolo direttamente in Filiale o inoltrandolo a mezzo posta ordinaria, mail o posta elettronica certificata ai seguenti recapiti:

 

UFFICIO RECLAMI

Bene Banca Credito Cooperativo di Bene Vagienna (Cuneo) s.c.

Piazza Botero n. 7

12041 Bene Vagienna (CN)

tel. 0172 651111

fax 0172 654603

posta elettronica : ufficioreclami@benebanca.bcc.it

posta elettronica certificata: benebanca@legalmail.it

 

 

A seguito della presentazione del reclamo, se il cliente non è soddisfatto della risposta ricevuta o non ha ricevuto risposta entro 30 giorni (per le doglianze attinenti i servizi e prodotti bancari o finanziari), entro 60 giorni (per i servizi di investimento) o entro 45 giorni (per le doglianze relative ai prodotti e servizi assicurativi), prima di ricorrere al giudice deve preventivamente, pena l’improcedibilità della relativa domanda, rivolgersi:

 

  • all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF), per le controversie in materia di operazioni e servizi bancari e finanziari. Per sapere come rivolgersi all’Arbitro Bancario Finanziario si può consultare il sito arbitrobancariofinanziario.it, oppure chiedere presso le Filiali della Banca d’Italia, o direttamente presso una delle nostre Filiali;
  • al Conciliatore Bancario Finanziario. Se sorge una controversia con la banca, il cliente può attivare una procedura di conciliazione che consiste nel tentativo di raggiungere un accordo con la banca, grazie all’assistenza di un conciliatore indipendente. Per questo servizio è possibile rivolgersi al Conciliatore Bancario Finanziario - Associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e societarie – ADR, con sede a Roma, Via delle Botteghe Oscure 54, tel. 06 674821, sito internet conciliatorebancario.it;
  • all’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF), per le controversie relative alla violazione degli obblighi di informazione, diligenza, correttezza e trasparenza cui sono tenuti gli intermediari nei loro rapporti con gli investitori nella prestazione dei servizi di investimento e di gestione collettiva del risparmio. Per sapere come rivolgersi all’Arbitro per le Controversie Finanziarie si può consultare il sito acf.consob.it;
  • all’IVASS – Servizio Vigilanza Intermediari, Via del Quirinale n. 21 – 00187 Roma, per quanto concerne la violazione degli obblighi di comportamento a cui gli intermediari sono tenuti nei confronti dei contraenti polizze assicurative (ad eccezione dei reclami concernenti gli aspetti di trasparenza e correttezza nel collocamento delle polizze e operazioni di cui ai rami III e V del D.Lgs. n. 209/2005, sottoscritte dopo il 1° luglio 2007, in quanto di competenza di Consob). Per sapere come rivolgersi all’IVASS si può consultare il sito ivass.it;
  • ad altro organismo abilitato alla mediazione e riconosciuto dall’ordinamento tramite iscrizione al registro del Ministero della Giustizia, ai sensi del D. Lgs. 28/2010, previamente concordato con la Banca stessa. L’elenco degli organismi abilitati alla mediazione è disponibile sul sito www.giustizia.it.

 

La documentazione, i regolamenti e i moduli di quanto sopra citato sono disponibili alla pagina della Trasparenza.