Novità     Privati     Imprese     Soci     Territorio    

Bene Banca archivia un ottimo 2020

L'Istituto Benese ha brillantemente chiuso il bilancio dello scorso esercizio e si prepara a sottoporlo all'assemblea dei soci prevista per il 10 maggio.

29 marzo 2021

In un contesto funestato dalla pandemia l'Istituto Benese ha brillantemente chiuso il bilancio dello scorso esercizio e si prepara a sottoporlo all'assemblea dei soci prevista per il 10 maggio (anche quest'anno non in presenza ma con la modalità del rappresentante designato). Molto buoni i numeri conseguiti. L'utile ha raggiunto i 2,173 mln euro (+65%). In crescita la raccolta che ha superato il miliardo di euro attestandosi a 1,046 mld (54 mln rispetto al 2019). In crescita anche il risparmio gestito (+ 6,68%). Fiore all'occhiello della Banca è la crescita negli impieghi: + 39 milioni (+ 8,86%).


"Il 2020 è stato un anno difficile  - ha commentato il Direttore Generale Simone Barra - contraddistinto dalla pandemia e dalle tante difficoltà che hanno colpito i nostri clienti. Abbiamo erogato oltre 115 mln di euro a famiglie ed imprese, frazionando molto il rischio ma, parimenti, sostenendo la nostra comunità ed abbiamo concesso la sospensione di mutui per oltre 105 milioni di euro. 

Anche la qualità dei nostri impieghi è migliorata molto - ha proseguito il Direttore - : gli impieghi in bonis sono cresciuti del 10,7% mentre quelli deteriorati sono scesi del 30%. Il nostro indice di rischiosità sui crediti è, infatti, decresciuto dal 9,35% al 6,16%, tra i più bassi del sistema".

 

Se la Banca funziona bene sotto il profilo reddituale non meno buona è la crescita patrimoniale.

 

"La nostra politica di rafforzamento del patrimonio - ha commentato l'avv. Elia Dogliani, Presidente dell'Istitutoha prodotto, anche nel 2020, i risultati auspicati. Il CET1 (ovverosia, il principale indicatore tecnico utilizzato) è salito al 17,02% (era il 16,40% nel 2019; superiore alla media dei primi dieci Gruppi bancari italiani, pari al 14,8% circa), a testimonianza della grande attenzione del nostro Istituto alla solidità patrimoniale.

Un altro elemento che mi inorgoglisce è la costante crescita della compagine sociale: al 31/12 avevamo raggiunto i 8.736 Soci, record storico per l'Istituto.

Si tratta di segni tangibili della resilienza e della capacità di adattamento del modello  bancario cooperativo, che ha saputo mettersi al servizio delle proprie Comunità e dei propri territori anche (ed a maggior ragione) nelle difficili contingenze legate all’emergenza sanitaria".

 

Come sta andando Bene Banca nel 2021?

 

"Nel 2021 - ha concluso il Direttore - stiamo replicando i buoni numeri del 2020. In soli 3 mesi siamo cresciuti di 15 mln di impieghi e di oltre 25 mln di raccolta. Esplosiva la dinamica dei conti: ogni mese la banca cresce di oltre 150 nuovi clienti, a testimoniare come il nostro modello cooperativo, vicino alle persone ed alla comunità, rappresenti una scelta sempre vincente e quanto mai attuale".